Nidi artificiali:                  

un aiuto per l’agricoltura, un'emozione per te 



Per molti uccelli, soprattutto quelli insettivori e perciò utili per l’agricoltura, la fonte primaria di siti per nidificare sono le cavità degli alberi.

pettirosso-definitivo

La maggior parte delle specie ecologicamente più esigenti come insettivori e rapaci notturni, usano, infatti, per farsi il nido cavità create in precedenza da picchi o formate nel legno di vecchi alberi grazie all’azione combinata di insetti ed agenti meteorici.


Purtroppo un dissennato sfruttamento dei boschi con tagli e ceduazioni generalizzati che non risparmiano nessun esemplare maturo con cavità e la distruzione di siepi alberate hanno fatto diminuire drasticamente gli alberi idonei alle nidificazioni con conseguenza che, anche le specie che li utilizzano, sono diminuite o scomparse.


Capita così di osservare cince, codirossi, ballerine bianche e scriccioli che usano siti di nidificazione artificiali come barattoli, stivali, vasi da fiori o pezzi di tubazioni e di grondaie.


L’uso di nidi artificiali è perciò un valido aiuto per tutti i piccoli passeriformi e per alcuni rapaci notturni.

cinciarelladefinitiva


L’installazione di nidi artificiali consente, inoltre, di favorire il controllo di insetti dannosi, di aiutare a proteggere la natura e di godere dell’osservazione ravvicinata giorno dopo giorno della vita di una famiglia di uccelli durante il periodo della nidificazione.


I nidi artificiali vengono anche utilizzati, oltre che per la riproduzione, anche nel periodo invernale come dormitori per proteggersi dai rigori del freddo notturno.

Con i nidi Hamelin la natura trova casa..la tua.




 
    
  Site Map